Ultima modifica: 11 Febbraio 2020

SETTIMANA DI ORIENTAMENTO E ALTA FORMAZIONE

Durante la settimana dal 27 gennaio al 1 febbraio 2020, per gli studenti delle classi quinte del nostro istituto, nell’ambito dei P.C.T.O., si è svolta svolta la “Settimana di orientamento e alta formazione”, che consiste in varie esperienze di avvicinamento al mondo del lavoro, di approfondimento sui temi dell’edilizia, sulla conoscenza delle professioni legate al loro corso di studi e di orientamento post-diploma.
Gli studenti hanno partecipato ad attività di tipo teorico-pratico, organizzate in collaborazione con la Scuola Edile di Bergamo, e di tipo seminariale, organizzate presso l’istituto, grazie alla collaborazione e disponibilità di imprese, soggetti pubblici e privati del territorio, partners della scuola. Sono di seguito descritte le varie attività svolte.

TEORIA ED ESERCITAZIONI SULLA SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI

Docenti della Scuola Edile di Seriate
Le varie classi si sono alternate presso la Scuola Edile di Seriate per svolgere esercitazioni pratiche sull’utilizzo dei sistemi anti-caduta e sul montaggio e smontaggio, in sicurezza, di ponteggi. Le esercitazioni pratiche sono state precedute da lezioni teoriche di approfondimento sui temi della sicurezza nei cantieri edili a cura dei docenti della Scuola Edile. Durante le mattinate si è avuta l’opportunità di visitare il Laboratorio Guatterini in cui sono conservati numerosissimi campioni di materiali utilizzati in edilizia, dai più tradizionali a quelli innovativi, e modelli in scala reale di particolari costruttivi per comprendere la loro realizzazione e la corretta posa in opera dei materiali.

EFFICIENZA ENERGETICA: DALLA TEORIA AL CANTIERE
Geom. Andrea Tironi – Consulente Casa-Clima
L’incontro aveva come obiettivo principale quello di illustrare agli studenti il percorso che si deve seguire per raggiungere gli obiettivi di qualità costruttiva necessaria a garantire vera efficienza energetica e alto comfort abitativo. Partendo dai principi della progettazione architettonica e lo studio dei dettagli costruttivi si è passati ad illustrare le fasi di realizzazione di cantiere fino alla verifica del costruito (anche attraverso apparecchiature per la diagnosi ambientale).

LE IMPERMEABILIZZAZIONI POLIURETANICHE
Ing. Andrea Gamba – Associazione Ingegneri Bergamo, sport e cultura
L’argomento che è stato trattato riguarda le impermeabilizzazioni innovative di tipo continuo con resine liquide a base poliuretanica. Sono state esaminate le caratteristiche principali, i campi di applicazione e la tecnica di messa in opera di questo tipo di materiali con lo studio di alcuni esempi pratici realizzati con i prodotti della ditta Tecsit System srl.

I SISTEMI ANTI-CADUTA
Ing. Thomas Mazzoleni – Associazione Ingegneri Bergamo-sport e cultura
Il lavoro in quota con il conseguente rischio di caduta dall’alto è una tra le principali cause di morte negli ambienti di lavoro. L’obiettivo di questo seminario formativo, partendo proprio dalle scuole, è stato quello di diffondere la cultura del diritto del lavoro sicuro che permetta al lavoratore di tornare a casa ogni giorno sano e salvo. Secondo il relatore, tecnico da 15 anni nel settore, trovare soluzioni a tutela della vita delle persone è la spinta quotidiana all’innovazione in un settore bisognoso di attenzioni.

LA COMPONENTE GEOLOGICA NEI PIANI DI GOVERNO DEL TERRITORIO COMUNALI
Geologi Luigi Corna e Matteo Rota dello Studio Tecnogeo
La finalità dell’intervento didattico è stata quella di illustrare l’importanza della geologia quale strumento per una pianificazione e gestione urbanistica volta alla riduzione del rischio geologico-sismico, alla salvaguardia dei suoli e delle risorse idriche superficiali e sotterranee ed alla valorizzazione del paesaggio geomorfologico. Si è svolta anche una parte di esercitazione sull’utilizzo degli strumenti Web per la consultazione delle banche dati dei PGT.

RISORSE AMBIENTALI E VALENZE DEL TERRITORIO BERGAMASCO
Geologo Enrico Mosconi appartenente al Gruppo Scientifico Bergamasco
L’intervento ha permesso di far conoscere agli studenti le caratteristiche delle rocce estratte nelle cave del bacino orobico ed utilizzate in edilizia nel nostro contesto ma anche esportate nel mondo. La loro antica genesi, gli aspetti paesaggistici correlati ed identificativi di alcune zone della bergamasca, le caratteristiche naturali del territorio: grotte, reperti fossili, forme glaciali, ciclo dell’acqua e ghiacciai e processi connessi. Infine l’influenza dei terreni e del substrato sulle coltivazioni ed in particolare sulle attività vitivinicole.

I LAVORI DI PERFORAZIONE E LA COLTIVAZIONE DELLE CAVE
Ing. Matteo Cortinovis – Proposal ed project manager della EdilMac s.r.l.
L’ingegnere relatore ha illustrato alcune tecniche di perforazione come quella effettuata con la Raise Boring Machine: tecnologia nata per scopi minerari e che successivamente adattata ed impiegata nei più svariati progetti civili per la realizzazione di condotte forzate, acquedotti, gasdotti, scarichi fognari, pozzi per ascensori, pozzi di aerazione, tunnel stradali e ferroviari. Fra i vantaggi dell’utilizzo di questa tecnologia vi sono la rapidità di esecuzione, la possibilità di realizzare perforazioni sia verticali che inclinate ma soprattutto la maggiore sicurezza per il personale addetto.
Successivamente sono state affrontate e dillustrate le varie operazioni che vengono svolte durante la coltivazione delle cave e la successiva sistemazione per il recupero ambientale.

LA COSTRUZIONE DELLE GALLERIE: IL TUNNEL DEL BRENNERO
ing. Carlo Calisse della ISOCELL PRECOMPRESSI S.p.a.
Il seminario ha presentato i lavori per una delle maggiori opere di ingegneria civile attualmente in corso di realizzazione in Europa: il traforo del Brennero. E’ stato spiegato lo scopo per cui questa infrastruttura è stata concepita e sono stati forniti alcuni dati fondamentali dell’opera (dimensioni, tempi, investimenti…), dettagliando maggiormente la parte di nostro interesse ovvero il lotto versante italiano denominato Mules 2-3.
Sono state illustrate le due tecniche di scavo principalmente utilizzate (tradizionale e meccanizzato con TBM) concentrandosi in particolare su quello meccanizzato, tecnicamente più interessante, e utilizzato per circa 2/3 delle gallerie. Il focus si è quindi indirizzato sulla parte relativa alla produzione dei conci di rivestimento delle gallerie e quindi all’organizzazione dello stabilimento Isocell, azienda leader nella produzione di prefabbricati, realizzato nei pressi dell’imbocco del traforo, per la produzione industrializzata dei manufatti di rivestimento.

INCONTRO CON L’ARCHITETTO REMO CAPITANIO
Durante l’incontro il progettista architetto Remo Capitanio ha presentato il suo progetto di Velostazione che verrà realizzato nei pressi della stazione ferroviaria di Bergamo. Finanziato dal “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”, l’intervento si inserisce nel complesso ambito del Polo Intermodale, centro cittadino di interscambio ove confluiscono tutti i sistemi modali della città: treno, tram, bus, cicli e motocicli. Negli ultimi anni sono stati messi in atto numerosi interventi di riqualificazione di Piazzale Marconi e dell’intero Polo Intermodale, ultimo tra questi il disegno dell’edificio per le informazioni turistiche e la riqualificazione della piazza progettati dall’architetta Ines Lobo. L’edificio della Velostazione è stato concepito per dialogare con l’intervento Lobo riprendendone le forme planimetriche, altezze e materiali. I due lati corti curvilinei stringono un legame con il disegno delle fioriere della piazza e rendono la percezione dell’edificio più leggera facilitando i flussi pedonali tangenti al fabbricato. La velostazione, con la sua capienza massima di 130 biciclette, è interamente assemblato a secco con struttura metallica e facciate in vetro per una completa reversibilità dell’intervento. E’ stato illustrato, inoltre, il progetto di sistemazione del piazzale degli alpini adiacente la stazione autolinee e di fronte all’Istituto Vittorio Emanuele. Gli studi preliminari alla progettazione, le motivazioni che hanno portato alle scelte progettuali definitive e le varie fasi di realizzazione dell’opera mettendo, tra l’altro, in evidenza come l’aspetto economico e di contenimento delle spese risulta essere un elemento fondamentale quando si tratta di opere pubbliche.

LA PROFESSIONE DELL’AGENTE IMMOBILIARE
Geom. Luigi Malanchini fondatore del gruppo Studio Casa e Italcasa
Il gruppo Studio Casa si pone come obiettivo di mettere il proprio lavoro al Servizio della clientela che risiede nel territorio di 12 milioni di abitanti, compreso tra i confini geografici del Po, Sesia, Alpi, Adige, attraverso una rete integrata e collaborativa di 200 agenzie con 1.000 addetti.
Durante la conferenza è stata illustrata la professione di Agente Immobiliare mettendo in evidenza gli aspetti civili, fiscali, legislativi ed organizzativi del settore. Si sono quindi individuate le attitudini e la preparazione che devono possedere i giovani diplomati che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro in questo settore. Quali corsi è necessario frequentare e quali esami bisogna superare per poter intraprendere l’attività di agente immobiliare. Fra le altre cose si è rimarcato anche il fatto che è un obbligo sociale di ogni imprenditore pensare al futuro e al benessere della società territoriale in cui opera.

LA PROFESSIONE DI AMMNISTRATORE DI CONDOMINI
Vari amministratori di condominio professionisti iscritti all’Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari)
Per il decimo anno consecutivo alcuni membri del Consiglio Direttivo Provinciale di ANACI hanno illustrano, agli studenti prossimi al diploma, la professione dell’amministratore di condominio, gli ambiti in cui lavora (tecnico, fiscale, giuridico, etc) e gli aspetti normativi che regolano questa professione.
Nelle due ore di lezione hanno mostrato agli studenti le attinenze dei loro studi con la professione di amministratore di condominio non solo come possibile sbocco lavorativo futuro diretto, ma anche indiretto quale, ad esempio, consulente per la redazione di pratiche edilizie, per la direzione lavori, per la figura di responsabile dei lavori, di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e esecutiva, per la redazione di tabelle millesimali, per la gestione dei sinistri etc.

STRUMENTI DIGITALI PER RELAZIONARSI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Professori Domenico Bisignano e Claudio Regonesi
Sono state spiegate le caratteristiche, l’utilità, le modalità di attivazione e utilizzo della PEC (Posta Elettronica Certificata), delle firme elettroniche e digitali e dello SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale). Durante l’attività per gli studenti che non l’avevano ancora fatto, sono stati assistiti nell’attivazione del proprio SPID tramite la procedura online.

COUNSELING ORIENTATIVO SUL MONDO UNIVERSITARIO
Staff dell’Ufficio Orientamento di UNIBG
Il servizio di Counseling orientativo è rivolto a tutti coloro che sono interessati a proseguire gli studi in Università.
Gli obbiettivi dell’attività sono stati quelli di permettere agli studenti di:
iniziare un percorso di orientamento alla scelta del corso di studi post-diploma;
approfondire la riflessione sui propri interessi personali per motivare la decisione di proseguire gli studi;
ricevere informazioni sui corsi di studio che corrispondono a questi interessi e ai possibili obiettivi professionali.
E’ stata inoltre illustrata l’offerta formativa dell’Università di Bergamo e gli insegnamenti dei vari corsi di laurea della facoltà.

COUNSELING ORIENTATIVO SUL MONDO UNIVERSITARIO
Staff dell’Ufficio Orientamento di UNIBS
I docenti Sereno Marco Innocenti, titolare dei corsi Disegno dell’architettura I e II e Massimo De Paoli, titolare dei corsi Laboratorio di disegno e cad, Laboratorio di geometria descrittiva e Laboratorio di informatica grafica, hanno svolto una lezione sull’importanza, nel mondo progettuale, di apprendere le varie tecniche di rappresentazione grafica da quelle più tradizionali a mano libera a quelle più moderne con l’utilizzo di applicativi informatici.
E’ stata inoltre illustrata l’offerta formativa dell’Università di Brescia afferente il corso di Ingegneria Edile-Architettura.

 




Link vai su